Andiamo a sciare

Buona Pasqua

Si, lo voglio

Sport e turismo

Viaggi di nozze

 

Enti del Turismo

Tour Operator

In libreria

Arte e cultura

Spettacoli

Manifestazioni

Salute

Musica

Trasporti

Aeroporti

Solidarietà

Cinema

 

Australia

Austria

Centroamerica

Compagnie Aeree

Costa Rica

Croazia

Crociere

Danimarca

Francia

Giappone

Grandi città

Israele

Lituania

Maldive

Malesia

Mauritius

Monaco

Olanda

Oman

Perù

Repubblica Ceca

Repubblica Dominicana

Singapore

Slovenia

Stati Uniti

Sudafrica

Thailandia

Traghetti

Tunisia

Ucraina

Uganda

 
 

Titolo: cosasifa.it

Pubblicazione: Giornaliera

Direttore : Egidio Genise

Autorizzato con decreto del Presidente del Tribunale di Bergamo n. 33 del 11 Dicembre 2006

 
 

Santo Domingo e il cioccolato


La Repubblica Dominicana promuove il suo cioccolato al Salon du Chocolat, la principale fiera internazionale dedicata a questo speciale e goloso prodotto, protagonista di varie creazioni enogastronomiche e non solo.
Il salone, giunto alla sua terza edizione, avrà luogo presso il Padiglione MiCoLAB di Fiera Milano Congressi da giovedì 15 a domenica 18 febbraio e attrarrà professionisti del settore e visitatori da tutto il mondo.

Quest’anno, tra i 50 espositori che disporranno i propri stand sugli 8400 mq che MiCo ha messo a disposizione, il Paese caraibico sarà presente con le creazioni della cioccolatiera Valeria Santoli, fondatrice della boutique di cioccolato “Oltreciocc” di Pavia e selezionata da
Chococlub, (Associazione Italiana Amatori Cioccolato) per realizzare una pralina speciale in occasione del salone.
Inoltre, presso lo stand di Repubblica Dominicana si troveranno delle tavolette di cioccolato d’autore, sia fondenti che al latte, in edizione limitata: sulla confezione, infatti, sono riportati alcuni scatti fotografici di
Davide Ferrero facenti parte della mostra itinerante “Un viaggio di emozioni”, realizzata in collaborazione con l’Ufficio del Turismo della Repubblica Dominicana.
E, anche se il cacao sarà il protagonista indiscusso, non mancheranno gli altri prodotti di punta della destinazione, come il rum e i sigari più pregiati.

Per chi non conosce il cacao dominicano, questa è l’occasione giusta per scoprirne caratteristiche e proprietà, oltre che per gustarlo in varie declinazioni.
Conosciuta anche come “cibo degli dei”, (così veniva chiamata dagli indigeni), questa pianta rappresenta gran parte della produzione agricola del Paese e sta diventando una delle principali attrazioni per i viaggiatori più golosi. Con 
28.000 ettari di terreno coltivati e 6.000 tonnellate di fave acquistate all’anno, la Repubblica Dominicana rientra attualmente tra i primi dieci esportatori di cacao al mondo e detiene il primato per la produzione di cacao da agricoltura biologica, iniziata negli anni '80 del secolo scorso e ritenuta sempre più importante.
La qualità del cacao è migliorata tanto che l’
International Cocoa Organization (ICCO) l’ha inserita nel “Fine or Flavour”, la categoria che include le varietà di cacao più rare del mondo, come il criollo, prodotto principalmente nel nord-est del Paese e conosciuto anche come “il re del cacao” per via della sua qualità insuperabile. Oltre al criollo in Repubblica Dominicana si producono altre due varierà di cacao: il forastero e il trinitario (un ibrido tra gli altri due), entrambi di ottima qualità.
Per valorizzare la produzione del cacao sono nati dei veri e propri musei e le cosiddette “Rutas”, percorsi guidati che consentono di far conoscere e vivere da vicino tutte le fasi, dalla coltivazione alla vendita, e rappresentano l’occasione per i viaggiatori di entrare ancora di più in contatto con la popolazione e le tradizioni locali. Ad esempio, a Santo Domingo si trova un museo interattivo dedicato al cacao, alle sue origini, alle sue proprietà e agli usi odierni, dalla cucina alla cosmesi.
Gli amanti del cioccolato, partecipando alla
Kah Kow experience, potranno scegliere un tour gratuito o workshop dedicati alla creazione di prodotti artigianali, quali barrette, burro di cacao, cioccolatini e persino creme nutrienti per il corpo. Delle fave non si butta via niente: i gusci ad esempio sono ottimi per fare un gustoso tè che favorisce la buona circolazione sanguigna.
Un’altra occasione per scoprire dei segreti del cioccolato è
El Sendero del Cacao, un percorso nato per iniziativa di Cacao Tour nel 2008 a Duarte, nel cuore verde dell’isola, con l’obiettivo di promuovere il turismo, la cultura e la conoscenza del prodotto.
Il sentiero attraversa panorami mozzafiato ed è circondato da una vegetazione lussureggiante. Percorrendolo si fa tappa a San Francisco de Macorís, dove si trovano le piantagioni dell'Hacienda La Esmeralda García Jiménez, dove gli esperti illustrano nel dettaglio tutto il procedimento che porta all’ottenimento delle tavolette: si inizia con la raccolta dei frutti, per poi procedere col taglio delle cabossidi, l’estrazione delle fave, la fermentazione, l’essiccazione e il confezionamento.

 


 

Le altre notizie:

Tempo di Stramilano

Dall’alba al tramonto

Trail running

Varsavia- Singapore

Santo Domingo e il cioccolato

Sotto le luci dell'aurora

Show Cap

Respira il mare

That’s Garda

La piste en rose

Fritto Misto

Tre voli Roma-Madrid

La Città della Pizza

Incontro con i leoni marini

Gusto in Scena

Field of Light

2173 emozioni in alta quota

Vinibuoni d’Italia

 

 

Alberghi

Benessere

Lo sapevate che . . .

Parchi

Personaggi

 

Ristoranti

 

Nessun record restituito.
 

Chi siamo

Contattaci

Email

Immagini

 

 

Aeroporti italiani

Agriturismi

Compagnie Aeree

Giochi on line gratis

Governo Italiano

Il Mondo in un clik

La terra dal cielo

L'Italia da vedere

Lotto

Mappe

Meteo

Metropolitane d'Italia

Metropolitane Europee

Motori di ricerca italiani

Motori di ricerca nel mondo

Musica da ascoltare

Orari ferroviari

Oroscopo

Programmi TV

Quotidiani in rete

Sisal

Tabelle alimenti

Tour Operator

Traghetti

Trivago

Turismo

Turismo in Internet

 
 
Copyright 2007 - Cosasifa.it | p.i. : 02252460163

design & creations in Blue line by Pk-web