Benessere

     
 

Andiamo a sciare

Buona Pasqua

Si, lo voglio

Sport e turismo

Viaggi di nozze

 

Aeroporti

Arte e cultura

Cinema

Enti del Turismo

In libreria

Manifestazioni

Musica

Salute

Solidarietà

Spettacoli

Tour Operator

Trasporti

 

Australia

Austria

Centroamerica

Compagnie Aeree

Costa Rica

Croazia

Crociere

Danimarca

Francia

Giappone

Grandi città

Israele

Lituania

Maldive

Malesia

Mauritius

Monaco

Olanda

Oman

Perù

Repubblica Ceca

Repubblica Dominicana

Singapore

Slovenia

Stati Uniti

Sudafrica

Thailandia

Traghetti

Tunisia

Ucraina

Uganda

 
 

Titolo: cosasifa.it

Pubblicazione: Giornaliera

Direttore : Egidio Genise

Autorizzato con decreto del Presidente del Tribunale di Bergamo n. 33 del 11 Dicembre 2006

 
 

E dopo lo sci, le terme



Mancano pochissimi giorni al via della stagione sciistica a Bormio: gli impianti apriranno il 2 dicembre e intanto si lavora in quota – dove la neve è arrivata già da qualche settimana – per preparare al meglio le piste.
Come ogni anno, tra i punti di forza del comprensorio valtellinese, c’è naturalmente la possibilità di affiancare all’attività sportiva, anche il relax alle terme: tre gli stabilimenti a disposizione, (Bormio Terme in centro al paese, Bagni Vecchi e Bagni Nuovi a Valdidentro), per un après ski che sfrutta al meglio le straordinarie proprietà miorilassanti di queste acque “termali bicarbonato-solfato-alcaline-terrose”.

L’elenco dei famosi del passato “sedotti” dal calore buono delle fonti termali bormine è lungo: il primo a parlarne pare sia stato Plinio il Vecchio nella sua opera Naturalis Historia, nel I secolo d.C.: nei suoi scritti viene citata la presenza di un Hospitium Balneorum con annesse due vasche di acqua calda (ossia i Bagni Romani).
Del resto furono proprio gli antichi Romani a fare entrare questo paese nella storia quando la zona montana retica fu conquistata e divenne provincia dell’impero (dopo il 15 a.C.). Attorno a queste acque nacque il culto di qualche divinità e pare che la chiesa di San Martino, all’interno dei Bagni Vecchi, sia stata edificata sui ruderi di un tempio pagano dedicato al Dio Bormo, il dio delle acque calde.
Colui che dimostrò di aver capito tutto sulle potenzialità di Bormio, e con grande anticipo, fu però Leonardo Da Vinci, che nel 1492 scriveva: “In cima alla Valtolina c’è Burmi. Montagne sempre piene di neve. A Burmi sono i Bagni”.
Tanta neve, le terme e una posizione eccezionale: qualità che ancora oggi fanno della “Magnifica Terra” un comprensorio montano unico.
Poi con gli anni arrivarono in Alta Valtellina principesse e nobildonne, re e generali, scrittori famosi e semplici viandanti: tutti personaggi lontani anni luce dall’odierna mania per il wellness, ma sensibili al fascino dell’otium e alla bellezza della valle.
Un esempio? Le Arciduchesse d’Austria che, ai Bagni Vecchi, avevano a disposizione un’area riservata e una gran tinozza in legno per il loro solitario relax.
Per chi desidera fare letteralmente un tuffo nella storia, niente di meglio che visitare proprio lo stabilimento dei Bagni Vecchi a Valdidentro: tra i suoi highlight, la sorgente S. Martino con la sua grotta “Grotta Sudatoria” – che costituisce un esempio unico nell'arco alpino e propone un ambiente singolare di sauna terapeutica – e naturalmente i “Bagni Romani”, affascinante testimonianza della struttura termale (II sec. d.C.), che costituiscono un privé inconsueto e sorprendente.
È stato (anche) merito dell’Imperatore Francesco I d’Austria-Ungheria, se i Bagni di Bormio sono diventati una meta turistica: fu lui infatti a far costruire, tra il 1820 e il 1825, la strada carrozzabile dello Stelvio, che permise alla destinazione di raggiungere una clientela internazionale.
Nel 1836, non lontano dai Bagni Vecchi, venne così costruito il Grand Hotel Bagni Nuovi: straordinario esempio di Liberty, negli anni ha ospitato una legione di personaggi famosi, da politici a industriali, da nobili a star del cinema.
L’hotel, sottoposto a un intervento di restauro, ha riaperto i battenti nel 2004: oggi è un moderno centro termale, ma nelle sue sale si respira ancora tutta la grandeur del passato (imperdibile, in questo senso, il magnifico Salone dei Balli, che oggi ospita il ristorante gourmet del Grand Hotel).
Sono nove le fonti calde, tutte con un proprio nome (San Martino, Arciduchessa, Cassiodora, Zampillo dei bambini, San Carlo, Ostrogoti, Nibelunghi, Pliniana e Cinglaccia), che sgorgano dalle montagne che circondano Bormio, a un’altitudine compresa tra i 1370 e i 1421 metri, a una temperatura tra i 36° e i 43° C.
I Bagni di Bormio furono costruiti proprio in prossimità di queste fonti. E il paese di Bormio? Per permettere anche ai cittadini di godere dei benefici delle cure termali, nel 1920 venne fondato in centro un piccolo stabilimento dedicato alle pratiche curative: alimentato dalle acque della fonte Cinglaccia (a 1280 m di quota), da allora lo stabilimento è cresciuto fino a diventare l’attuale Bormio Terme: un “mondo” che oggi offre trattamenti medicali grazie a una struttura all’avanguardia, convenzionata con il Servizio Sanitario Nazionale, un centro di riabilitazione motoria, ma anche nove vasche termali – tra le quali una grande piscina natatoria dove vengono organizzati corsi di aquagym e hydrobike – e poi saune, cascate termali, idromassaggi, bagni turchi con cromoterapia, in un continuum tra spazi coperti e lo spettacolare ambiente esterno della conca bormina.

La struttura è ideale per le famiglie
: qui ci sono aree pensate specificamente per i bambini (che sotto i 6 anni entrano gratis) come le vasche con getti e spruzzi d’acqua, senza dimenticare il lunghissimo acquascivolo.
Info:
www.qcterme.com/it/bormio
www.bormioterme.it
www.bormio.eu

 


Le altre notizie

Aqua Dome: terme e sci

Aqua Dome: relax per grandi e piccoli

Erbe e acqua per stare bene

In “ritiro” a Borgo Egnazia

Corpo di-vino

E dopo lo sci, le terme

Bad Gastein: la cura è in miniera

Inverno tra relax e benessere

Relax Days

 

 

 

 

Alberghi

Benessere

Lo sapevate che . . .

Parchi

Personaggi

 

Ristoranti

 

Nessun record restituito.
 

Chi siamo

Contattaci

Email

Immagini

 

 

Aeroporti italiani

Agriturismi

Compagnie Aeree

Giochi on line gratis

Governo Italiano

Il Mondo in un clik

La terra dal cielo

L'Italia da vedere

Lotto

Mappe

Meteo

Metropolitane d'Italia

Metropolitane Europee

Motori di ricerca italiani

Motori di ricerca nel mondo

Musica da ascoltare

Orari ferroviari

Oroscopo

Programmi TV

Quotidiani in rete

Sisal

Tabelle alimenti

Tour Operator

Traghetti

Trivago

Turismo

Turismo in Internet

 
 
Copyright 2007 - Cosasifa.it | p.i. : 02252460163

design & creations in Blue line by Pk-web